L’equilibrio nella motricità dei bambini

L’equilibrio nella motricità dei bambini è un’abilità motoria molto importante. L’equilibrio infatti è un’abilità in gado di controllare, mantenere e ripristinare il corpo in posizione eretta. Qualsiasi azione motoria per essere portata a compimento prevede lo sviluppo del’equilibrio senza il quale sarebbe impossibile compiere anche i movimenti più elementari, come camminare o saltare. L’equilibrio è importante perché qualsiasi sollecitazione motoria provoca un cambiamento di stabilità del corpo che grazie all’equilibrio è possibile ripristinare.È questo il motivo per cui l’equilibrio è una capacità importantissima.

MOTRICITÀ BAMBINI: I TIPI DI EQUILIBRIO

L’equilibrio è un concetto piuttosto facile da comprendere, ma probabilmente non tutti sanno che ne esistono di quattro tipologie. L’equilibrio statico, che riguarda il corpo quando è fermo, la cui funzione è alla base del compimento delle attività. L’equilibro dinamico invece riguarda il corpo in movimento, per esempio quando si cammina o si corre l’equlibrio deve essere ripristinato. Equilibrio in caso di volo, immaginate una qualsiasi situzione in cui ci si stacchi dal terreno come un salto, l’equilibrio viene ripristinato nel momento in cui si ritocca terra. L’equilibrio demandato, che riguarda la situazione in cui si trasmette l’equilibrio a un oggetto, facendo un sempio un attrezzo ginnico.

MOTRICITÀ BAMBINI: L’IMPORTANZA DEL GIOCO PER L’EQUILIBRIO

Nei bambini sviluppare l’equilibrio ha una rilevanza particolare il gioco, come abbiamo già visto giocando il bambino più sviluppare e allenare le sue capacità e anche l’equilibrio viene stimolato e sviluppato attraverso i giochi. Uno dei giochi adatti a questo scopo è un gioco a cui tutti hanno giocato almento una volta, il gioco della campana o della settimana. Si prepara con un gessetto il percorso composto da sette caselle si lancia poi un sassolino su una delle caselle si salta su un piede o su entrambi per recuperare il sassolino completando il percorso anche nel senso inverso. Questo gioco fa sviluppare l’equlibrio in modo semplice e divertente oltre che a sviluppare altre capacità motorie

Arredamento e accessori per bambini

Oltre al corredino personale , alla sua nascita un bambino necessita anche di pezzi di arredamento che compongono la sua cameretta e di particolari accessori che agevoleranno la mamma durante le funzioni necessarie per accudire il piccolo, specie in alcuni particolari momenti della giornata quali la pappa o il bagnetto.

ARREDARE LA CAMERETTA

Nella scelta dei mobili per arredare la cameretta del bambino si dovrà in primo luogo , oltre a scegliere tra culla e lettino, anche tener conto dei materiali ma soprattutto delle vernici che decorano la cameretta: dovranno essere materiali naturali e le vernici assolutamente atossiche , oltre alla culla o al lettino che dovranno essere equipaggiati di materasso anallergico ed antiacaro e cuscinetto antisoffoco, bisognerà provvedere ad un armadio dotato almeno di due cassetti per conservare la biancheria e i capi di abbigliamento del bambino, servirà anche un fasciatoio per provvedere al cambio dei pannolini, in caso di mancanza di spazio sono presenti in commercio anche dei bagnetti fasciatoi, ovvero fasciatoi che hanno incorporato al loro interno la vaschetta per il bagnetto del bebè, completerà la cameretta un lampadario o un altro sistema di illuminazione sempre però realizzato in materiali e vernici atossici.

ACCESSORI

Tra gli accessori utili per accudire il bambino possiamo sicuramente annoverare il seggiolone, esistono in commercio anche con la possibilità di reclinare lo schienale permettendo di passare dalla posizione pappa alla posizione nanna, indispensabile fino al secondo anno di vita è la vaschetta per il bagnetto che comunque può anche essere incorporata nel fasciatoio con un notevole risparmio di spazio: un altro accessorio utile per permettere al bambino di giocare senza nessun pericolo è il box che dopo i primi quattro mesi di vita diventa uno strumento indispensabile , in ultimo aggiungerei il girello che permette, in tutta sicurezza, di far fare al piccolo , dopo gli otto mesi, i suoi primi passi alla scoperta del mondo.

MOTRICITÀ DI BASE: COS’È

Con motricità di base si intendono le unità di base della motricità dell’essere umano, camminare, correre, saltare, lanciare e afferrare sono i movimenti principali che si possono fare e vanno a posizionarsi nelle tre dimensioni di spazio e di tempo. La motricità di base è un passo necessario nello sviluppo motorio perché getta le basi per gli schemi posturali. La motricità di base è il punto di partenza per il proseguire dello sviluppo motorio. Gli schemi motori di base si sviluppano nei primissimi anni di vita, compaiono e vanno via via a rafforzarsi, il movimento del corpo è la massima espressione della personalità perché vengono tirate in ballo strutture sia psicologiche che organiche.

MOTRICITÀ DI BASE: COORDINAZIONE

La motricità di base è cosi definita in quanto strate d’attivazione meuro/motoria che sono geneticamente stabilite, sono tipiche della specie umana, come per esempio la postura eretta, sono necessarie e innate. La coordinazione dei movimenti avviene partendo innazitutto dal cervello che analizza e cataloga le informazioni sulla posizioni di oggetti, del proprio corpo e traduce queste informazioni in un comando ai muscoli, che sono gli unici in grado di fare il movimento necessario. Gli organi sensoriali coinvolti in questo processo sono la vista, il tatto e l’udito, questi organi trasmetto le informazioni al cervello. Si dice appunto coordinazione perché coinvolge, anche in un solo istante più organi, le informazioni vengono elaborate e tradotte in movimento che è appunto coordinato in relazione al corpo, agli oggetti e allo spazio circostante.

MOTRICITÀ DI BASE: QUANDO FARE EDUCAZIONE MOTORIA

Nel caso si noti nel bambino un apprendimento più lento degli schemi motori di base sarebbe opportuno iniziare a far un percorso con il proprio figlio di educazione motoria. Ci possono in questo caso aiutare giochi da fare a casa, come afferrare mattoncini e impugnare matite. Un altro gioco utile per far percepire gli spazi è infilare degli anelli in un paletto. Possono essere utili gli esercizi fatti a casa perché sviluppano non solo le capacità motorie ma anche le capacità cognitive.

Articolo informativo offerto gratuitamente dallo staff di Rugbytots, leader nella Motricità Ovale

IL BAGNETTO FASCIATOIO

Se si ha un bimbo piccolo e una cameretta o uno spazio ridotto la soluzione ideale e sicuramente piu’ semplice è il bagnetto fasciatoio e di seguito andremo a conoscere le funzioni le caratteristiche e i modelli di bagnetto fasciatoio.

Il BAGNETTO FASCIATOIO: A COSA SERVE

Come dice la parola stessa il bagnetto fasciatoio è una struttura che racchiude in se due funzioni indispensabili per l’igiene del neonato, e cioè un piano imbottito da utilizzare da fasciatoio nel cambio dei pannolini che viene effettuato piu’ volte al giorno e una vaschetta di plastica indispensabile per fare in tutta sicurezza il bagnetto quotidiano al vostro bebè. La realizzazione in un unico mobile che consente di risolvere il problema bagnetto e anche il cambio dei pannolini pur avendo a disposizione uno spazio abbastanza limitato in casa ma soprattutto nella cameretta del bambino. Il Bagnetto fasciatoio ha anche ripiani vari che consentono di avere a portata di mano per la mamma tutti gli accessori da utilizzare durante il cambio pannolino; salviette, borotalco, pannolini puliti e gli accessori per il bagnetto quali spugna shampo e asciugamani.

IL BAGNETTO FASCIATOIO: IN CHE VERSIONI E IN QUALI MATERIALI

La versione piu’ spartana del bagnetto fasciatoio si compone di un telaio metallico pieghevole sul quale è inserita la vaschetta in plastica per il bagnetto coperta da un ripiano realizzato in morbida plastica, imbottito e ribaltabile (durante il bagnetto) che viene utilizzato come fasciatoio, completa il tutto una serie di due o tre ripiani sotto la vaschetta atti a riporre il necessario per le operazioni di toeletta quotidiana del bebè; esiste però in commercio anche una versione piu’ accessoriata del bagnetto fasciatoio e consiste in un mobiletto realizzato in legno nel quale viene inserita la vaschetta per il bagno e sopra , fissato con cerniere il coperchio sopra il quale si trova il morbido materassino fasciatoio.Il mobiletto è dotato di ruote che nel momento del bagnetto possono anche essere, con un semplice gesto, bloccate; inoltre nel mobiletto sono sistemati oltre a comodi ripiani per riporre il necessario per il bagnetto, anche tre cassetti utilissimi per riporre le tutine e tutto l’occorrente per il cambio pannolino. Generalmente i vari tipi di camerette hanno il bagnetto fasciatoio realizzato in un mobiletto perfettamente coordinato alla cameretta stessa.

Scritto gratuitamente dallo staff di:
https://www.sottoilcavolo.com/
Sotto il Cavolo di Arcidiacono e Brela.
Via del Sugheraio n.53/55 – Zona Industriale
58022 Follonica (GR) – PI 01158280535
Tel./Fax (+39) 0566.41666
Tel (+39) 0566.262368
Mobile (+39) 349.4104998
E-mail: info@sottoilcavolo.com